Come mantenere una postura corretta mentre si disegna

Come si fa a mantenere una postura corretta mentre si disegna? Come faccio a capire se la mia postura è corretta? Come posso evitare mal di schiena, dolori al polso e altre problematiche, mentre disegno?

Quando si tratta di disegnare, noi artisti siamo particolarmente bravi ad assumere le pose più creative. Mentre siamo presi dal momento artistico, l’ultima cosa alla quale pensiamo è se la postura che stiamo assumendo è corretta, e spesso capita che dopo diverse ore iniziamo ad avere dei fastidi strani (in alcuni casi anche dolore) e non sappiamo il perché.

In questo articolo spiegherò a cosa prestare attenzione per assumere una postura corretta mentre si disegna, come evitare il mal di schiena, dolori al polso, al braccio e al collo e come evitare l’affaticamento visivo.

Tutti i consigli che fornirò saranno il frutto della mia esperienza personale di oltre vent’anni. Dal momento che non sono un medico (e non intendo sostituirmi a tale professione) invito a considerare questo articolo coma ad una piccola guida, e a chiedere comunque parere al vostro medico qualora fossero presenti patologie o sintomatologie particolari.

Fatta questa doverosa premessa, iniziamo.

INDICE DEI CONTENUTI

Cosa si intende con il termile postura?

Forse sarà una domanda scontata, ma in realtà non lo è poi così tanto.

Per postura si intende la posizione che assumiamo quando facciamo determinate cose; in questo caso mentre disegniamo.

Si riferisce al modo in cui posizioniamo ogni elemento del nostro corpo: piedi, gambe, bacino, busto, collo, braccia, mani e così via. A seconda della postura che assumiamo, questa avrà effetti positivi o negativi su di noi.

Come capire se la postura è corretta

Sarò sincera, prima di scrivere questo articolo ho guardato su internet molti riferimenti, e ho trovato tantissime informazioni ripetitive e non adatte a chi disegna.

Eviterò quindi di parlare della postura corretta per stare alla scrivania, perché credo che questa informazione ormai sia ben nota e ne parlano tutti. Quindi mi soffermerò sulla postura corretta per disegnare; anzi, per essere più precisi, mi soffermerò sui consigli da tenere a mente per assumere una postura corretta ed evitare fastidi / dolori mentre si disegna.

Per capire e la vostra postura è corretta, banalmente non avrete nessun tipo di dolore o fastidio.

Personalmente credo che ciascun artista ha il suo modo di disegnare, e siccome oltre a questo subentrano moltissimi aspetti legati alla salute personale, non è detto che una postura “classica” sia la soluzione ideale per tutti.

Il mio primo consiglio, quindi, è di fare caso a quei piccoli dolori / fastidi che avvertite mentre disegnate. Se questi sono presenti, basterà soffermarsi su di loro, cercando di osservare delle accortezze maggiori, che vedremo in questo articolo.

Come stare seduti alla scrivania mentre di disegna

Quando siamo seduti alla scrivania, sono due le cose da considerare maggiormente:

  • Il tipo di sedia utilizzata
  • L’altezza della scrivania

Per evitare fastidi mentre si disegna, consiglio di utilizzare una sedia ergonomica, con le ruote e possibilmente un supporto lombare; se possiede anche un cuscino antidecubito avete fatto centro (questo tipo di seduta evita fastidi al bacino, alla schiena e al collo, e consente di stare seduti per ore senza problemi).

Le sedie con le ruote consentono di spostarsi senza fare movimenti bruschi con il corpo, sono più comode come seduta e vi consentono di muovervi anche mentre disegnate.

Inoltre, posizionando un supporto lombare, riuscirete a stare maggiormente dritti con la schiena, e se proverete a piegarvi durante le operazioni di disegno, vi sosterrà senza sforzo.

Come sedia utilizzo un modello della DX Racer: ha le ruote, è regolabile in altezza, possiede un supporto lombare e ha la seduta antidecubito (comodissima). E’ un po’ costosa, ma ne vale davvero la pena.

Siccome non è sempre possibile acquistare una scrivania regolabile in altezza (la mia per esempio non lo è) una buona alternativa è utilizzare una sedia che possa alzarsi e abbassarsi. In questo modo avrete risolto anche questo problema.

L’altezza della sedia deve consentirvi di appoggiare i gomiti mantenendo le braccia più o meno a novanta gradi.

sedia ergonomica per disegnare in digitale e scrivania regolabile in altezza per disegnatori

Come posizionare la tavoletta grafica

Se prima abbiamo parlato della sedia e della scrivania, ora possiamo concentrarci su un aspetto che sicuramente ci interessa maggiormente, ovvero la tavoletta grafica.

Come posiziono la tavoletta grafica per disegnare? Come faccio per evitare dolori alla schiena e al polso mentre disegno?

In questo caso la risposta cambia a seconda del tipo di tavoletta grafica che utilizzate.

Se utilizzate una tavoletta grafica senza schermo, vi basterà appoggiata alla scrivania, posizionare il supporto lombare in modo tale da rimanere dritti con la schiena e il gioco è fatto.

Se invece possedete una tavoletta grafica con schermo, consiglio di acquistare un supporto reclinabile, e di utilizzarlo per tenere la tavoletta grafica ad almeno 30 gradi.

In questo modo eviterete di piegare eccessivamente il collo mentre disegnate e riuscirete a rimanere più dritti con la schiena.

supporto reclinabile per tavoletta grafica kreolisa

A che distanza tenere la tavoletta grafica

Se possedete una tavoletta grafica senza schermo, vi basterà prestare attenzione a mantenere una postura dritta, utilizzando al meglio la sedia ergonomica e il supporto lombare di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti.

Se utilizzate una tavoletta grafica con schermo, il mio consiglio è di mantenere una distanza di almeno quaranta centimetri.

Stare troppo vicini allo schermo può essere causa di dolori cervicali e alla vista. Mantenere la giusta distanza vi consentirà di evitare dolori al collo, alla testa e agli occhi.

tavoletta grafica con schermo e tavoletta grafica senza schermo distanza dallo schermo

Inoltre, dato che per disegnare in digitale dobbiamo osservare un monitor, consiglio di utilizzare occhiali da vista (se il vostro oculista ve li ha prescritti) in modo da evitare inutili affaticamenti.

Se non avete difficoltà visive ma sentite comunque una sensazione di bruciore, secchezza o offuscamento della vista, possono essere utili dei colliri lubrificanti, oppure attivare la “modalità notturna” sul vostro monitor.

Modalità notturna

La modalità notturna è presente nei sistemi operativi di Windows e consente di ridurre la quantità di luce blu emessa dagli stessi (anche se di poco) applicando un effetto aranciato sullo schermo. Questo consente di affaticare molto meno la vista.

L’effetto negativo è che in questo modo vengono alterati i colori, in quanto il monitor è più arancione, ma una buona soluzione potrebbe essere di scegliere i colori da utilizzare prima di applicarla; dopodiché sarete sicuri di non sbagliare, anche se i colori del monitor saranno diversi.

filtro luce blu, luce notturna windows, disegno digitale

Consiegli per un'impugnatura corretta

Per impugnare correttamente la vostra penna digitale ed evitare fastidi al polso e alla mano, l’ideale sarebbe di mantenere l’impugnatura classica che useremmo per una matita. Allo stesso tempo è importante avere una presa non troppo stretta, in modo da evitare contratture, soprattutto se si disegna per tanto tempo.

La posizione della mano dovrebbe essere ad una distanza adeguata dalla punta della penna, anche se questa può variare a seconda di diversi fattori, quali la grandezza della mano oil proprio modo di disegnare.

Non c’è una regola fissa e uguale per tutti; l’importante è non avvertire fastidio.

Un modo per facilitare le operazioni di disegno mentre si scorre sullo schermo della tavoletta grafica, è quello di utilizzare un guanto da disegno.

Si tratta di guanti realizzati appositamente per gli illustratori digitali, e hanno due funzioni:

  1. Consentono di scorrere meglio sullo schermo, così da riuscire a realizzare linee più lisce e omogenee.
  2. Evitano di lasciare impronte e segni sullo schermo.
guanto da disegno illustratore digitale kreolisa

Ed eccoci arrivati alla fine di questo articolo. Spero di cuore che ti abbia fornito degli spunti utili per disegnare più comodamente in digitale e che tu possa rimuovere tutti quei fastidi che ora ti stanno impedendo di disegnare comodamente.

Se avrai bisogno di una mano per scegliere gli strumenti più adatti, o semplicemente vorrai parlarne con me per capire come risolvere alcune problematiche, puoi prenotare una consulenza personalizzata direttamente con me. Sarò felicissima di aiutarti 😀